logoRomiplast s.r.l. nasce dall'esperienza quinquennale della proprietà nel recupero del granulato plastico derivato dalla lavorazione di triturazione del cavo elettrico. Sviluppando idee sempre più innovative il team dei nostri tecnici si è concentrato sulla separazione a freddo dei metalli dalla plastica.

Utilizzando macchinari specifici otteniamo, dopo una attenta lavorazione, una pulizia dalle impurità del prodotto che  ci permette di riemettere nel mercato il 98% del polimero mandando a smaltimento solo il 2% del materiale, con evidenti vantaggi per l'ambiente.

Alla luce di questi risultati la proprietà ha deciso di investire in nuove infrastrutture che ci hanno permesso di ottenere autorizzazioni più specifiche e mirate alla possibilità di poter ritirare il polimero sia che risulti dalle analisi classificabile come rifiuto speciale non pericoloso sia, alla luce della modifica al D. Lgs. 152/2006 intervenuta con D. Lgs. 205/2010, che risulti rifiuto speciale pericoloso.

L'impianto per poter svolgere l'attività principale di recupero del granulato plastico è in possesso di autorizzazione ordinaria e semplificata.

Inoltre, l'impianto risulta essere anche autorizzato a recuperare rifiuti ferrosi e non ferrosi, carta e cartone, legno, vetro e pneumatici fuori uso.